Il dibattito sul populismo a San Francisco

Sabato 18 Marzo il Circolo PD di San Francisco ha organizzato una conferenza su alcuni argomenti di grande attualità : immigrazione, economia, diritti delle donne, importanza della politica per arginare i populismi.

La giornalista Isabella Weiss di Valbranca, ideatrice e moderatrice dell’evento, ha presentato la conferenza con una breve introduzione su cosa si intenda per “populismo”, dalla sua nascita, alla sua storia e alle sue varie interpretazioni ed ideologie. Ha poi presentato i partecipanti alla discussione : la professoressa di economia della USF Alessandra Cassar, l’avvocato dell’immigrazione Marco Ambron, l’esperta di diritti delle donne Lucina di Meco, il segretario del circolo PD Massimo Costetti.

Si e’ parlato dei pericoli di una economia chiusa e dell’anti-globalizzazione, da Trump a Salvini, dalla Brexit a Le Pen.
Di cosa ci si dovrà attendere dalle politiche sull’immigrazione di Trump, che cambiano di giorno in giorno, dal ban contro alcuni paesi musulmani al muro con il Messico. Ma anche di cosa si può fare per la massa migratoria che arriverà senza sosta in Italia e in Europa, come poter accogliere e integrare.

Molto interessante e’ stato anche scoprire che meno del 19% delle donne e’ in politica e che ancora meno sono le donne in posizioni di potere, anche negli Stati Uniti. Siamo infatti ancora schiavi di stereotipi di genere e purtroppo senza “quote rosa” la presenza femminile nei posti di potere e in politica rimane sempre molto marginale.

Il segretario del circolo Massimo Costetti ha infine parlato del rapporto “Dare voce ai cittadini per superare il populismo”, realizzato dalla task force anti-populismo (del quale aveva parlato anche il quotidiano La Stampa) coordinata dal Circolo PD di Washington. Il rapporto illustra come poter far partecipare i cittadini alla vita politica, come poter raggiungere più persone, come poter combattere fake news e demagogia.

L’evento si e’ svolto all’Holiday Inn Civic Center per gentile concessione del Presidente del Circolo Rino Bertini e ha visto una grande ed entusiasta partecipazione di pubblico, sia italiano che americano (la conferenza si e’ svolta in inglese).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: